30 maggio 2013

Muffins al triplo cioccolato e nocciole

Quanto tempo è passato dagli ultimi muffins che ho fatto! A questo giro ho voluto abbondare con il cioccolato, sapete anche voi com'è, più non puoi mangiarlo, più ne vorresti no?!
Ebbene, ho sfornato un dolcetto che era a dir poco cioccolatoso...gocce di cioccolato fondenti, pezzetti di cioccolato fondentissimi e gocce di cioccolato bianco, un tripudio di scioglievolezza e croccantezza allo stesso tempo.

Muffins al triplo cioccolato e nocciole
dose per 8 dolcetti grandi

Ingredienti
150gr farina
180 gr zucchero di canna
2 uova
1/2 bustina di lievito
1/2 bicchiere di latte
40gr burro fuso
2 cucchiai di cacao amaro
q.b. bianco in pezzetti
q.b. cioccolato fondente in pezzetti (50% cacao)
q.b. gocce di cioccolato extra fondenti (80% cacao)
50gr nocciole tostate e tritate a coltello

Procedimento
In una ciotola mescolare la farina con lo zucchero, il lievito, il cacao, le nocciole e i diversi tipi di cioccolato a pezzetti.
In un'altra ciotola sbattere le uova con il latte e il burro fuso.
Unire gli ingredienti secchi su quelli liquidi e mescolare sommariamente.
Infornare a 180° per 35minuti.


Baci!

27 maggio 2013

mini NY cheesecake svuota frigo

Altra ricetta svuota frigo, ultimamente lo riempio di latticini all'inverosimile e poi mi ritrovo a dover far fuori tutto in una giornata. Si presentano bene in formato monoporzione, non basatevi sulle mie foto vergognose, ma prendete spunto se servisse!

Minicheesecake ai lamponi
dose per 6 porzioni individuali


ingredienti
6 biscotti tipo digestive
375gr di formaggio spalmabile
1 vasetto di yogurt al naturale (125gr)
1 uovo intero
100gr di zucchero
2 cucchiai di farina
vaniglia


per la salsa ai lamponi:

100gr di lamponi surgelati, 2 cucchiai di zucchero a velo e 1 cucchiaino di fecola

Procedimento:
Mescolare il formaggio e lo yogurt con lo zucchero, aggiungere la vaniglia (io sto usando lo sciroppo homemade a base di vodka), l'uovo e la farina.
Posizionare i biscotti (interi!) in sei stampini in silicone da muffin, porzionare la crema al formaggio in ogni contenitore e infornare i primi 5 minuti a 200° e per i successivi 15minuti a 160° circa.
Non prolungate eccessivamente la cottura, è consigliabile che il composto tremoli leggermente in quanto, una volta freddo, il dolce si rapprenderà ulteriormente.
In un pentolino fate sobbollire i lamponi con lo zucchero, la fecola (o maizena o farina) con un pochino di acqua (direi un cucchiaio o due) fino a quando il tutto non risulterà sciropposo.
Frullare con un minipimer e usarlo per decorare le minicheesecake.


Conservate le cheesecake in frigorifero e toglietele una ventina di minuti prima di gustarle.
Se avanzasse della crema sciropposa ai lamponi, tenete in considerazione che è un ottimo accompagnamento a del gelato, se poi la intiepidite ulteriormente prima di irrorare il vostro dessert, ve lo gusterete ancora di più.
Enjoy!

22 maggio 2013

Raspberries-vanilla perfect cupcakes! (alias cupcakes alla vaniglia e lamponi)

Concedetemi il titolo in inglese, fa molto "me la tiro", ma rende al massimo il dolcetto che ne è venuto fuori.
Premessa: se a qualcuno fosse scappato il concetto, io adoro i lamponi, li  A D O R O.
Quindi, come companatico della mia torta di compleanno (quella brutta brutta ma tremendamente buona), ho aggiunto un paio di meravigliosi cupcake con sorpresina di lamponi e frosting al formaggio cremoso.

Vi assicuro che questa ricetta è perfetta, i dolcetti rimangono sofficissimi e l'idea del ripieno è stata una genialata (oddio come me la tiro veramente! :-) )

Ad ogni modo, rimango disponibile per critiche o complimenti ;-)
provatela!

Cupcakes alla vaniglia 
per 10/12 dolcetti

 Ingredienti
125gr di burro morbidissimo (io l'ho lasciato fuori dal frigo a partire dalla sera prima)
125gr di zucchero
125gr di farina 00 addizionata con lievito
2 uova
aroma naturale di vaniglia

per il ripieno
una manciata di lamponi surgelati
1 cucchiaio di zucchero
1/2 cucchiaino di maizena/fecola di patate

per il frosting al formaggio cremoso
2 confezioni in panetti di formaggio cremoso "di-quella-marca-lì"
metà del peso del formaggio di burro morbido
100gr di zucchero a velo (aggiungetelo poco per volta, io mi regolo a gusto)
1 cucchiaino di aroma naturale di vaniglia


Montare il burro morbido con lo zucchero, a lungo, fermando la planetaria ogni tanto per raschiare il composto che si sarà appiccicato sui bordi.
Aggiungere poi, uno per volta, le uova e continuare a sbattere a velocità sostenuta unendo anche l'aroma.
Infine, abbassando la velocità, incorporare anche la farina addizionata con il lievito.
Aiutandovi con un cucchiaio, riempite dieci/dodici stampini da muffin/cupcake precedentemente rivestiti con i pirottini.
Cuocete i dolcetti per 25min a 180°.
Una volta cotti e raffreddati, asportate con un levatorsoli (o con uno di quei cilindri metallici che si usano per fare i cannoli) il centro dei cupcakes, facendo attenzione a non arrivare fino in fondo.
Gustatevi il torsolo mentre preparate il ripieno :-)

In un pentolino scaldare i lamponi surgelati con lo zucchero e la maizena mescolando delicatamente. Cuocere fino a quando non si è formato uno sciroppo di un bel color rubino, spegnere e lasciare intiepidire.

Montate con le fruste il formaggio a panetti di-quella-marca-lì unitamente al burro morbido finché il tutto non sarà ben amalgamato. Aggiungere quindi l'aroma e lo zucchero a velo, poco per volta, fino a raggiungere la dolcezza desiderata.

Riprendere i vostri cupcakes, riempire il buco creato con i lamponi sciroppati e con una sac à poche, decorare a piacere. Io ho utilizzato lo zucchero a cristalli nel color rosso ciliegia.

So di certo che resistono fino a due giorni in frigo, prima di gustarli lasciarli a temperatura ambiente per una mezzora.

Con questa ricetta dolce partecipo a Get an Aid in the Kitchen del blog Cucina di Barbara 


21 maggio 2013

la "divina" al cioccolato

E' strano come, a volte, ti ritrovi a raffazzonare un dolce con quello che hai in frigo e il risultato sia sorprendente, tantè che gli amici a cui l'ho proposta a fine cena, l'hanno definita la "divina". 
Che dire, per fortuna mi ero segnata le dosi, e sempre per fortuna, ho una foto terribile fatta con il cellulare per dimostrarvi di cosa sto parlando.
E' veramente buona buona e si prepara in un attimo. La cottura porta via quasi un'oretta, ma ne vale assolutamente la pena.
Se la provate ditemi come vi è venuta!

La divina :-)
la foto non le rende giustizia!
ingredienti
120gr di farina addizionata con lievito (o con mezza bustina di lievito per dolci)
80gr di cioccolato fondente
70gr di burro
3 cucchiai di nutella
130gr di zucchero
3 uova grandi (o 4 piccole)
125gr di ricotta

procedimento:
Sciogliere il burro al microonde con il cioccolato fondente e mettere da parte.
In una terrina mescolare bene la ricotta con lo zucchero, aggiungere le uova, il cioccolato fuso con il burro, la nutella e la farina.
Ricoprire il fondo di una teglia a cerniera da 20cm con la carta forno ed infornare a 180° per 45/50 minuti, vale la prova stecchino ma tenete in considerazione che non dovrà uscire troppo asciutto, se rimane leggermente sporco è il momento giusto di sfornarla!

Rimane molto soffice e umida, potete sostituire il cioccolato con solo nutella, ma io ho preferito smorzare il dolce della stessa aggiungendoci del cioccolato fondentissimo.
Si mangia da sola (se avete fretta) o spolverizzata con zucchero a velo e se non siete a dieta...io ve la consiglio con una pallina di gelato alla vaniglia accanto!
Baci!

13 maggio 2013

la mia torta del cambio decina!

Ebbene sì, ci sono ancora. E'quasi un mese che non scrivo sul mio blog, mancanza di ispirazione probabilmente. Sapete, sono lunatica, in una settimana potrei pubblicare tre post oppure sparire per un tempo non quantificabile..

Ad ogni modo, volevo condividere con voi la mia torta di compleanno, fatta esattamente in due ore prima che arrivassero gli ospiti. Il programma era di non farla ma di comprarla, poi però non ho trovato nessun pasticcere che mi facesse la torta ESATTAMENTE come dicevo io, e non è che pretendessi troppo...credo.

Volevo una crostata a forma di "o" con tantissimi lamponi e una crema vellutata e scioglievole al cioccolato.
La volevo così, e vi assicuro che nessuno ha voluto farmela, chi mi ha proposto un pan di spagna al cioccolato con crema e lamponi (ma mi hai ascoltato?!), chi mi ha detto: la forma così non ha senso, te la faccio rettangolare e basta, chi invece mi ha guardato con aria di sufficienza e mi ha detto: se vuoi te la faccio con le amarene sciroppate.........

Insomma, sono un toro, chi può essere più testardo di me!?

Premetto che la fretta ha fatto sì che non fosse per niente precisa e rifinita come avrei dovuto, ma come mi hanno gentilmente detto: è tanto brutta quanto spettacolarmente buona.
Indi per cui...happy Bday to me!

Tarte sucrèe al cioccolato e lamponi
(da Frolla e Sfoglia di Michel Roux, io ho raddoppiato le dosi per tutta la ricetta, ma qui sotto vi riporto le dosi da libro)



per la base 
250gr farina
100gr burro
100gr zucchero a velo
2 uova intere a temperatura ambiente
vaniglia

per la ganache al cioccolato
250gr di panna fresca
200gr di cioccolato fondente al 50/60% (io Novi)
50gr di burro
25gr di glucosio


inoltre
250gr di lamponi (io surgelati ma preferite quelli freschi! rilasciano meno acqua)
2 cucchiai di zucchero a velo
un goccio di acqua
1 cucchiaino di maizena

Per prima cosa preparate la ganache al cioccolato. Mettete sul fuoco la panna e portatela a bollore, unite il cioccolato a pezzetti e il glucosio e con una frusta a mano amalgamate bene gli ingredienti per ottenere un composto lucido e uniforme. Una volta ottenuto il risultato richiesto unite il burro, un pezzetto per volta e continuate a mescolare. Mettete da parte.

Preparate la frolla con l'aiuto dell'impastatrice (ma si può fare anche tranquillamente a mano) e lasciatela riposare in frigorifero per un paio di ore (se potete!).
Stendere la frolla e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, ricoprire con un foglio di alluminio e dei legumi secchi. Infornare a 180° per 25minuti (la mia era veramente grande e spessa), poi eliminare i pesi e finire la cottura per altri 20 minuti. Lasciar raffreddare.

In una casseruola scaldare i lamponi con un goccio d'acqua, lo zucchero a velo a piacimento e un cucchiaino di maizena, lasciar sobbollire e mettere da parte.

Montare la torta mettendo i lamponi sulla base della crostata, colare delicatamente la ganache al cioccolato e mettere il tutto in frigo a raffreddare.

La fretta è una brutta compagna per questo tipo di torta, infatti il calore eccessivo della ganache ha fatto affiorare i lamponi in superficie.
Vi chiederete il perchè della mia fissazione per la forma a "o", semplice, questa crostata è complicata da servire se non ha il bordo biscottato in ogni fetta, per questo la forma rettangolare aiuta a ricavare delle fette più carine e facili da servire.

Cos'ho messo nel mezzo? dei magnifici cupcakes alla vaniglia con frosting al formaggio cremoso e ripieno di lamponi, per questi però, vi rimando al prossimo post!