23 marzo 2012

Ciambella ai frutti rossi con solo albumi

A furia di fare "danubi" su "danubi", mi sono ritrovata in frigorifero un pò di albumi da far fuori.
Non essendo io un tipo da meringa (e così tutta la mia famiglia) o soprattutto da macarons (visto i trascorsi infelici nella loro preparazione), mi sono data da fare per inventare, per così dire, una torta sfiziosa da servire come dopocena.
Ne è nata una torta molto leggera, dolce ma non troppo e soprattutto molto scenografica da cui ho preso spunto dall'"oracolo delle torte".
Ecco a voi la mia ciambella con i frutti di bosco!

Ciambella ai frutti rossi
Ingredienti:
160gr di albumi
100gr di zucchero
80gr di farina
20gr di farina di mandorle
80gr di burro liquefatto
scorza grattuggiata di un limone
1 punta di cucchiaino di cremor tartaro

per la decorazione:
frutti di bosco q.b.(credo 150gr circa, io ho usato quelli surgelati)
zucchero a velo q.b. (2 cucchiai circa)
un cucchiaino di miele millefiori
1 cucchiaio di maizena

Procedimento:
Montare gli albumi con lo zucchero e aggiungere, a metà montatura, anche il cremor tartaro. Lasciare andare le fruste a lungo come se doveste fare una meringa. Aggiungere poi il burro fuso lasciato intiepidire qualche minuto.
Unire il limone grattuggiato, la farina e la farina di mandorle lavorando la massa dal basso verso l'alto.
Imburrare uno stampo a ciambella da 26cm di diametro ed infornare 30minuti a 180°.
Lasciar raffreddare la torta nel suo stampo e delicatamente (non fate come me!) trasferirla su un piatto da portata.
In un pentolino aggiungere ai frutti di bosco surgelati, lo zucchero, il miele e la maizena. Lasciar sobbollire per un paio di minuti finché il composto non diventa sciropposo.
Versare i frutti caldi direttamente sulla ciambella e spolverare abbondantemente di zucchero a velo.


 Gustatevela dopo cena, è straordinariamente scioglievole, la prossima volta ci aggiungerò anche qualche ricciolo di cioccolato bianco come decorazione, ma anche così non è malaccia, no?!
Baci!

1 commento: