18 maggio 2011

Tutto quello da evitare per avere dei macarons come i miei ;-)

Devo ammetterlo, la colpa è mia, non della ricetta…ho avuto subito un problemino con questa preparazione. Io avevo capito che la farina di mandorle andava frullata con lo zucchero a velo e così ho messo tutto nel frullatore, dannata me! Il frullatore, giustamente, faceva segnali di fumo (erano quasi visibili leggere nuvolette tutte intorno), l'avrei dovuto sapere anche io che nel frullatore si frulla sempre con una parte di liquido, no?? Beh…non era un'ovvietà in quel momento, ero troppo concentrata su altri aspetti della ricetta per accorgermene! Ad ogni modo, il frullatore si è lamentato e ha deciso di non frullare, ho dovuto quindi usare il minipimer con le lame ormai consumate dal tempo e cercare di frullare alla bene meglio il tutto.

Il risultato è stato alquanto deludente, ma altro non avevo..quindi ricordate:

1. Non usate il frullatore per frullare solo lo zucchero a velo e le mandorle, optate piuttosto per qualcos'altro (appena scopro quale sia questo qualcos'altro ve lo dico anche);

    Proseguiamo…dopo aver fatto finta di frullare lo zucchero con le mandorle, ho montato a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale, un cucchiaino di succo di limone e lo zucchero semolato e ho aggiunto alcune gocce di colorante in gel color glicine, e qui il consiglio lo posso dare: 
    2. Gli albumi devono essere a temperatura ambiente e vecchi di un paio di giorni; i miei erano congelati, li ho messi in frigo a scongelare e dopo un giorno li ho lasciati decantare fuori dal frigo fino all'utilizzo avvenuto di sera.

      Ho poi lasciato le teglie all'aria aperta per un'oretta ed ho infornato. Anche qui,
      4. Non mettete le teglie troppo in alto o si coloriranno troppo, cercate di metterle a metà forno per avere una cottura più uniforme.
      5. Infine, non fate le pigre e usate la ganache al cioccolato per accoppiare i macarons, l'uso del solo cioccolato bianco li fa assomigliare troppo a dei baci di dama e poi risulta inevitabilmente troppo dolce.

        Ho poi unito delicatamente la farina di mandorle e zucchero a velo agli albumi montati e, usando la sac a poche, ho fatto tanti cerchietti sulla carta da forno.
        3. Non avendo un composto liscio e, soprattutto, troppo denso, mi si sono formate le puntine a mò di meringa! Quindi vi rimando al consiglio 1., frullate per bene il tutto!
        Alla vista non erano il massimo, devo dire che l'unica cosa che è venuta è l'aureola intorno e come sapore...beh...non essendo liscissimi non si scioglievano letteralmente in bocca ma andavano giù volentieri.

          Ora la ricetta per quelli originali..

          Macarons
          Ingredienti:
          220gr zucchero a velo
          120gr farina di mandorle
          90gr albumi a temperatura ambiente
          30gr zucchero semolato
          1 cucchiaino di succo di limone
          Un pizzico di sale
          Procedimento
          Scaldare il forno a 150°, nel frattempo passare al mixer la farina di mandorle e lo zucchero a velo.
          Montare gli albumi con il succo di limone e il pizzico di sale a neve ferma ed aggiungere i 30gr di zucchero semolato.
          Incorporare le polveri agli albumi delicatamente con una spatola.
          Mettere il composto in una sàc a poche e formare i dischetti, lasciare riposare 40 minuti finché si forma la pellicina ed infornare per 13/14 minuti.


          3 commenti:

          1. :9 va bene anche sapere cosa bisogna NON fare!
            Grazie per il resoconto...non sarann o bellissimi ma il colore è fantastico!
            :D

            RispondiElimina
          2. non saprei se mi verrebbero bene :( vorrei provare ...
            baci da lia

            RispondiElimina
          3. Ti vorrei invitare al mio primo contest....
            http://lacucinadigianni.blogspot.com/2011/05/il-mio-primo-contestcucina-prova-di.html

            Baci

            RispondiElimina