27 gennaio 2011

Tagliatelle alla crema di limone

Ebbene sì, l'influenza ha preso pure me...ho cercato di evitarla, ho fatto lo slalom tra genitori febricitanti e i colleghi malaticci ma alla fine è entrata elegantemente in scivolata e mi ha messo k.o.
Per ora la voglia di mangiare c'è, non molta a dir la verità, ma qualcosa mi va sempre di spiluccare, per questo vi propongo una ricettina veloce e un pò diversa dal solito.
Dopo il flop della ricetta provata qualche tempo fa ho voluto riprovare con il limone, non ero convinta fino in fondo che il primo esperimento fosse stato eseguito a regola d'arte ed avendo ancora in giro dei limoni non trattati e della panna fresca, ho tirato fuori dal cilindro un sughetto mica male e molto particolare.
La ricetta è stata fatta ad occhio ma dovrei essermi avvicinata il più possibile alle dosi utilizzate.

Tagliatelle alla crema di limone
Ingredienti per due persone:
160gr di tagliatelle
buccia grattuggiata di un limone non trattato
succo di mezzo limone
1/2 cucchiaino di maizena
un cucchiaio abbondante di Parmigiano Reggiano grattuggiato
due cucchiai di panna fresca da montare (o da cucina se preferite)
una fetta di cipolla bianca tagliata finemente (probabilmente una cipolla rossa o dello scalogno sarebbe andato ad hoc)
olio q.b.

Procedimento:
Mettere sul fornello una pentola con dell'acqua per la pasta. La preparazione è talmente veloce che avrete finito ben prima che l'acqua si metta a bollire.
In un pentolino di ceramica (ormai uso solo quelli!) mettere la cipolla tritata finemente, la scorza del limone (abbondate senza paura!) e due cucchiai di olio d'oliva e lasciar appassire dolcemente sul fuoco per un paio di minuti. Quando la cipolla si è lievemente colorita aggiungere il succo di limone e lasciare andare ancora un pochino a fuoco dolce. Infine, aggiungere la panna, la maizena e il parmigiano e spegnere il fuoco.
Salare l'acqua e attendere la cottura delle tagliatelle. Condire con il sughetto e spadellare velocemente sul fuoco magari aggiungendo delle scorzette giusto per rallegrare il piatto.
Buon appetito!

Anche con questa ricetta partecipo alla raccolta di Cinzia sugli agrumi, andate a sbirciare quante belle ricettine sono state già inviate!

6 commenti:

  1. Semplice ma buonissima, ti è venuta una meraviglia!!! Bacioni e buona guarigione!

    RispondiElimina
  2. grazie mille Sara! incrocio le dita perchè passi il prima possibile o cmq che mi faccia stare in piedi per la prossima lezione di pasticceria di sabato! un abbraccio malatino

    RispondiElimina
  3. Anche questa ricetta è una meraviglia...
    Grazie ^__^
    Vado subito ad aggiungere il tuo link
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. semplice ma divina con il suo sapore e buonissima.....
    baci ad lia

    RispondiElimina
  5. Brutta bestia quest'influenza! Spero davvero ti passi per partecipare alla lezione di pasticceria, anche perchè se non vai poi non puoi raccontarci (augurio disinteressato, vero?).
    Dai, in bocca al lupo, guarisci presto!
    Un abbraccione! Tanto ormai ho gli anticorpi!

    RispondiElimina
  6. Una pasta candida e saporita, che sembra appena uscita da una nuvola. Grande e gustosa idea :)

    Bacio e buona serata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina